counter

giovedì 22 luglio 2010

Goniometry & original solutions (how to complicate simple problems)

This is a very simple experiment I did yesterday afternoon to show a couple of different approaches to a generic problem involving goniometry. I think it could help high school students to think in multiple ways:

http://www.box.net/shared/g8z5mllmvg

------------

La breve guida che ho inserito è in inglese (l'ho scritta in fretta e furia, quindi è anche piena di errori morfo-sintattici - chiedo venia -), ma è perfettamente comprensibile anche per chi non conosce minimamente la lingua... si tratta solo di applicare le formule osservando le figure che ho inserito :)
Consiglio di dar un'occhiata, in particolare, agli sudenti del terzo e del quarto anno delle superiori.

Saluti a tutti.

venerdì 16 luglio 2010

"Il sapiente è colui che..."-->"Cogito ergo dubito"

Sono profondamente convinto che uno degli indicatori più attendibili dell'intelligenza ("latu sensu") sia... il dubbio. Sovente ho attraversato queste fasi sequenziali:
Curiosità-->apprendimento (da autodidatta)-->illusione di conoscenza-->attivazione del mio senso critico-->messa in discussione delle verità acquisite--...>constatazione che buona parte di esse rimane inconfutabile (ma non sempre)-->tutto il resto è puro DUBBIO (e il dubbio raramente è anche semplice)!

P.S.
Chiunque fosse interessato a ricevere le soluzioni del quiz sui "numeri primi posizionali" deve farmene esplicitamente richiesta o soltanto provare a rispondere...