counter

sabato 14 maggio 2011

"Riflessioni oniriche" (Roma 14-05-2011)

Ed ecco la frastagliata pecora nera dell'ignoranza
farsi largo tra i sorrisi della gente,
tra le labbra di un ministro,
alla ricerca di un modo per sopravvivere fino all'indomani,
per potersi riprodurre e proliferare ancora a lungo.
Intanto resto bloccato qui, immobile, in un letto d'ospedale,
mentre mi cola in testa la viscida coltre di ipocrisia
che permea una società nella quale non desidero più riconoscermi.
E' soltanto un'altra giornata d'ozio,
ma sarà sufficiente per permettere alla pecora di procreare
ed alla sua progenie di continuare ad avvelenare a poco a poco le nostre vite.
Ho di nuovo fame,
ho voglia di altre promesse al sapore di tartufo
e non trovo più il dieci di quadri nel mio mazzo di carte,
l'unico svago che mi resta in questa corsia d'ospedale.

Marcokrt